05 Luglio 2020
News Settori ACSI

MAA Italia: ritrovati e rinnovati a Torino

27-02-2018 15:47 - Arti Marziali
La "Alleanza" delle arti marziali non si smentisce, tra interdisciplinarità e rapporti internazionali.

Il 2°° Keiko Ryu 2018, il raduno generale della Martial Arts Alliance Italia, non manca di confermare i valori e le prospettive di questa organizzazione, che dal 2010 è impegnata nel confronto costruttivo tra le diverse arti marziali.
Il 16, 17 e 18 febbraio 2018, al Palablù di Moncalieri (TO), la MAA si è mostrata nuovamente nella sua natura: una "alleanza" senza presunzioni di settore, consapevolmente orientata a uno scenario internazionale sempre più interdisciplinare.
I Keiko Ryu esprimono pienamente lo spirito di mutuo apprendimento alla base della Alliance, e lo scorso raduno di Moncalieri non ha fatto eccezione.
Padrone di casa il maestro Claudio Comotto (Caposcuola Kashin Ryu Ju Jitsu), che ha accolto sui tatami del Palablù le discipline della famiglia MAA, tra cui Aikido, AikiJitsu, Judo, JuJitsu, Karate, KenJitsu, nonché una scuola dedita alla ricerca nel Ninjutsu.
Tesserati MAA-ACSI da tutt´Italia si sono ritrovati al loro consueto appuntamento, impegnandosi in seminari "multilivello" che hanno stimolato il confronto tra docenti sulla didattica, offerto alle cinture nere spunti di miglioramento e coinvolto i bambini in un clima di collaborazione tra scuole. Non sono mancati momenti di aggregazione anche personale, sempre importanti nello sviluppo di un clima federale di costruttiva amicizia.
Le lezioni dei Coordinatori Tecnici nazionali e maestri hanno permesso ai tesserati, ancora una volta, di riconoscere nelle diverse discipline i principi comuni delle arti marziali. I seminari sono stati tenuti Coordinati dai docenti: Fabrizio Faldella (Coordinatore Settore Judo), Massimo Curti Giardina (Coordinatore Settore JuJitsu), e da Massimiliano Vona (Coordinatore Settore Karate). Questi maestri sono stati affiancati da istruttori qualificati delle rispettive scuole.
Contestualmente al Keiko Ryu, il Direttivo MAA si è riunito su questioni organizzative e regolamentari per orientare il futuro dell´organizzazione, nominando tre nuovi Consiglieri nazionali: Paolo Facioni, Giacomo Polledrini e Pierluigi Mura.
L´evento è stato affiancato dagli esami di profitto di 14 tesserati, per il conseguimento di gradi e qualifiche di insegnamento, tutti superati, generalmente con ottimi risultati.
L´ottima riuscita del raduno, tra seminari, esami, corsi d´aggiornamento STF e riunioni, è stata dovuta anche allo zelo amministrativo del Segretario Generale della MAA, il maestro Luca Raucci, Caposcuola della Kyushin Ryu (Karate Goju di Okinawa e Kobudo).
tanno contribuito allo spessore di questo Keiko Ryu le partecipazioni internazionali dei maestri Jean Ruy e Anne Pietquin (scuola JutaikaiBudo di Karate e Kobudo), dal Belgio e da tecnici della Sankaku Ryu provenienti dalla Germania. I maestri esteri hanno partecipato in rappresentanza dell´IBA (International BudoRyu Academy), l´accademia internazionale che unisce e coordina insigni maestri da tutto il mondo per trasmettere e preservare il Budo su scala globale. La presenza dei maestri IBA si inserisce in un contesto di recente collaborazione, che ha portato la Academy a coinvolgere i Capiscuola della MAA nella sua missione, instaurando con loro un rapporto di cui i tesserati dell´Alliance non potranno che beneficiare in termini di apprendimento e prospettive.


Realizzazione siti web www.sitoper.it
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account